Ricerca

 « È nel conflitto tra interpretazioni plurali che ci disincantiamo dall’oggettività. »

Sergio benvenuto
 

Preliminarmente alla progettazione di percorsi educativi su genere, relazioni e sessualità ci proponiamo di capire, attraverso una piccola ricerca, quali sono le risorse attive e i bisogni rintracciabili sul nostro territorio rispetto alle tematiche che ci interessano.

LINEE DI RICERCA GENERALI
  • La ricerca prende in considerazione una molteplicità di punti di vista sugli interventi attualmente a disposizione sul territorio bresciano in ambito di educazione alla sessualità e all’affettività al fine di mettere in luce eventuali elementi di tensione rispetto ai bisogni espressi da beneficiari, diretti e indiretti, di tali interventi.
  • Ci interesseremo alle strategie messe in campo per legittimare o delegittimare l’esistenza stessa di percorsi formativi, oltre che per la scelta dei contenuti e dei metodi educativi.
  • Un’attenzione particolare sarà dedicata all’uso del concetto di “salute” (sessuale, fisica, psichica,…) come strumento mobilizzato da attrici e attori coinvolti per categorizzare, validare e invalidare le pratiche inerenti l’educazione alla sessualità e all’affettività e determinarne i criteri di accesso
  • In tal modo, lo studio si propone di porre in rilievo il margine esistente per la riproduzione di stereotipi (in primis di genere ma non solo) all’interno di percorsi formativi rivolti ai giovani in età scolare.

Foto di Amy Chandra